Le foto dell’alieno di Roswell: qualche novità

Roswell Slides

Sul numero di XTimes dell’ottobre 2013 avevamo dato notizia del ritrovamento di presunte diapositive Kodachrome risalenti agli ’40 che ritrarrebbero il cadavere di un piccolo alieno (o due piccoli alieni?) disteso su una barella e coperto con un telo militare. La notizia era trapelata ufficiosamente, suscitando molta curiosità e altrettante polemiche, tanto che uno dei ricercatori coinvolti nelle indagini per accertarne l’autenticità, il bravo Anthony Bragaglia, del Dream Team, aveva dovuto scrivere alcuni articoli sul proprio blog per chiarire la faccenda, specificando che le analisi erano in corso e che le immagini sarebbero state divulgate solo ad accertamenti conclusi. Quella che potrebbe essere il Santo Graal dell’ufologia potrebbe, esperienza ci suggerisce, altrettanto bene rivelarsi l’ennesima presa in giro, o un’abile manovra di disinformazione, e la cautela del ricercatore americano mi è sembrata assolutamente comprensibile. Sulla rivista ci eravamo dunque limitati a riportare le informazioni, in attesa di saperne di più.

Nel luglio 2014, dopo quasi un anno di attesa, qualche nuova informazione è stata divulgata, per quanto ancora non vi siano conferme che possano metterci l’anima in pace, né, soprattutto, siano state divulgate queste benedette immagini.

Su XTimes di ottobre daremo notizie più dettagliate del caso, e tengo a ribadire che nel farlo non è nostra intenzione avallare l’autenticità di materiale che ben pochi hanno visto, ovviamente, ma solo veicolare dei dati di pubblico dominio.

Ma andiamo con ordine. Questo scrivevo nell’articolo dell’ottobre 2013, “Le foto degli alieni di Roswell”: Le foto sarebbero state scattate da un importante geologo del petrolio (il cui nome non è stato per il momento rivelato), che condusse missioni esplorative anche in New Mexico negli anni ’40. Il geologo avrebbe scattato di nascosto le foto agli alieni deceduti. Alla sua morte e a quella di sua moglie, in tempi recenti le diapositive sarebbero state ritrovate nella soffitta della loro abitazione da una persona incaricata di occuparsi della casa. Questa persona avrebbe dunque contattato Tom Carey, di cui aveva letto Witness to Roswell, per un parere. Carey avrebbe coinvolto nelle indagini anche Schmitt e Bragaglia, e fatto analizzare le diapositive, ottenendo conferma che sono autentiche e risalenti al 1947.

Mentre le diapositive hanno continuato a restare riservate, le polemiche a riguardo non si sono calmate, né si è spenta la curiosità dei molti. La mia sicuramente no. Risale al luglio scorso un articolo sul sempre aggiornato www.theufochronicles.com a firma di un certo Larry Xxxxx, Aerospace professional, che avrebbe potuto incontrare il proprietario delle diapositive, ottenere maggiori dettagli sulla storia e osservare il materiale personalmente. Per essere precisi ha potuto osservare le riproduzioni digitali delle diapositive. Il proprietario avrebbe promesso di rendere pubblico il materiale in un contesto non sensazionalistico non appena le analisi saranno completate e, a stando a quanto dichiarato, non mancherebbe molto.

Nell’articolo viene riportato che le foto della creatura sono due, di scarsa qualità e scattate in un interno. L’essere è disteso su un ripiano di vetro all’interno di una specie di contenitore quadrato anch’esso di vetro. In una foto sarebbe visibile la presenza un uomo e nell’altra di una donna. Nulla nelle immagini confermerebbe un collegamento col caso Roswell, tranne che, a quanto pare, sarebbero state scattate nello stesso periodo. Tra i dettagli relativi alla fisionomia della creatura, che sarebbe stata alta 3 piedi, e di cui non si vedrebbe la presenza delle dita né delle mani né dei piedi, così come non si vedrebbe la presenza di una dentatura dalla bocca, che nelle foto è aperta.

Rimando al numero che uscirà a ottobre di XTimes per info più dettagliate sul caso e tengo a specificare che l’immagine che ho riportato in apertura, tratta dal sito www.ufochronicles.com, è solo una realizzazione artistica ispirata alle diapositive.

Le foto dell’alieno di Roswell: qualche novitàultima modifica: 2014-08-26T11:00:42+00:00da xtimes
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento