INTERVISTA A DANIEL ESTULIN SU X TIMES DI GENNAIO

L’Impero Sporco

di Lavinia Pallotta

Chi sono i padroni del mondo e quali sono i loro piani? Cosa si è schiantato contro il Pentagono e cosa ha fatto crollare le Twin Towers? Ce ne parla Daniel Estulin in questa intervista per X Times

 

FOTO 1 .JPG

 

In occasione della pubblicazione del suo best seller “Il Club Bilderberg”, per l’Arianna Editrice, Daniel Estulin ha tenuto tre conferenze in Italia, mettendosi a disposizione per eventuali interviste. Da anni seguo il suo lavoro di denuncia contro le élite politico finanziarie che stritolano e maciullano i diritti dell’uomo, quindi, potergli parlare persona è stata un’occasione preziosa. Mi viene fissata un’intervista per il 27 Novembre 2009, qualche ora prima del suo intervento presso la Libreria Esoterica di Milano, dove lo incontro, accompagnato dall’interprete. Estulin dà l’impressione di una persona decisa, che non ha molta voglia di scherzare e che, indubbiamente, ne ha viste tante. Sapevo che alcuni membri della sua famiglia avevano fatto parte del KGB, ma ciò che non risultava chiaro dagli articoli e dalle interviste disponibili sul web, e dal suo libro, era che fosse lui stesso un ex agente del controspionaggio russo. L’uomo che mi trovo davanti, pur definendosi un investigatore, non viene dal mondo del giornalismo freelance ma dal mondo a contatto con “la stanza dei bottoni”, che alcuni giornalisti cercano di disvelare, a caccia di risposte. 

Lavinia Pallotta: Spesso accenni all’importanza delle tue fonti interne per la raccolta di informazioni. Come hai ottenuto questi contatti?

Daniel Estulin: «Credo sia importante tener presente che non sono un giornalista, ma un ex agente del controspionaggio militare russo, quindi ho ottime fonti di informazione non all’interno del gruppo Bilderberg, ma all’interno di quasi tutti i servizi segreti e di ogni importante organizzazione governativa del mondo. Ad esempio, due settimane fa ci siamo infiltrati al meeting del G20 in Scozia, e abbiamo rubato i documenti, che poi abbiamo messo su internet. Ho più di una fonte: ne ho tre che non si conoscono, o meglio, si conoscono ma non sanno rispettivamente  di essere delle mie fonti». 

L.P.: Nel tuo libro li chiami “i padroni dell’universo”. Il club Bilderberg è davvero così potente e capillare?

D.E.: «Il gruppo Bilderberg non è una società segreta. Alcuni teorici della cospirazione credono che siano il centro dell’universo, ma sono un gruppo di persone molto potenti che condividono l’ideologia del denaro e, cosa più importante, l’ideale di una “one world company limited” (un’unica azienda mondiale, ndt). È un fenomeno sociale in atto da secoli. Quindi il punto non è un “one world government” o “one world order” ma un “one world company limited” e l’obiettivo che sta dietro ad ogni meeting dei Bilderberg è di creare quello che loro stessi chiamano “The Aristocracy of Purpose” (l’aristocrazia degli intenti, ndt) tra le élite dell’Europa e del Nord America. Questo è il gruppo Bilderberg. Sfortunatamente molte persone hanno una visione troppo semplicistica di un qualcosa che invece è ben più complesso ed è in atto da secoli».

Continua sul numero di Gennaio 

 

INTERVISTA A DANIEL ESTULIN SU X TIMES DI GENNAIOultima modifica: 2010-01-14T19:49:48+01:00da xtimes
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “INTERVISTA A DANIEL ESTULIN SU X TIMES DI GENNAIO

  1. Seguivo il sito di Daniel Estulin qualche anno fa. Poi improvvisamente tale sito venne abbandonato dall’Autore – ma esiste ancora! – e dal 2007 non è più stato aggiornato.
    In passato qualcuno aveva anche sospettato che Estulin fosse morto per via delle informazioni troppo scomode da lui fornite nel suo libro sul gruppo Bilderberg.
    Ma buon per lui sappiamo da tempo che Estulin è ancora vivo ed eccolo lì, fotografato con te.

    Tutta questa gente mi convince solo in parte. Per loro la cosa più importante – ma sarebbe così anche per ciascuno di noi! – consiste ovviamente nel non rimetterci le penne.
    Ciò posto, il materiale informativo da essi trasmessoci va per forza di cose preso con grande circospezione.

  2. Ho letto ieri l’intera intervista sull’ultimo numero di X Times. E’ senza dubbio ricca di informazioni preziose, anche se un certo taglio filo-russo non convince del tutto, perché potrebbe essere un indizio di future fittizie contrapposizioni sfruttate dalle élites mondiali. Tuttavia, se questo ed altro materiale viene attentamente sceverato, se ne ricavano notizie di un un certo valore.

    Ciao

Lascia un commento