PRESTO IN EDICOLA X TIMES N. 17 DI MARZO

 

copertina-x-times17def.jpg

EDITORIALE

Se si aprono gli archivi

Sembra che l’interesse del pubblico verso l’argomento UFO sia in aumento e, di conseguenza, diversi governi rilasciano i file riservati (ma non troppo) della Difesa. Almeno secondo le spiegazioni ufficiali. Dunque era così semplice? Gli ufologi hanno puntato il dito contro il cover-up delle istituzioni, contro le minacce ai testimoni, la ridicolizzazione dei media, l’ostentato disinteresse delle autorità per almeno cinquant’anni, ma tutto questo era causato non da un’intenzionale copertura delle informazioni, bensì dal disinteresse della popolazione? In questa logica è la quantità a fare la differenza: se pochi ufologi chiedono di visionare documenti riservati su avvistamenti inspiegabili di oggetti volanti e creature misteriose, la cosa non produce il minimo effetto apparente. Pur non costituendo questi eventi un pericolo per la sicurezza nazionale, a detta  del MoD britannico, gli ufologi sono comunque una minoranza dei cittadini e quindi vanno ignorati. Se, invece, dopo anni che ricercatori e appassionati bombardano internet, scrivono libri e articoli, si fanno “impallinare” per amor di verità in trasmissioni televisive spesso spudoratamente volte al discredito, il “pubblico” comincia a chiedere spiegazioni su quegli strani oggetti che milioni di persone vedono in cielo e non solo, allora che si aprano gli archivi, tanto non c’è nulla da nascondere. È di questi giorni la notizia che il MoD del Regno Unito ha pubblicato su internet un’altra serie di file riservati. Nel contempo il Ministero della Difesa neozelandese sta valutando i propri documenti UFO per un’annunciata divulgazione. Dalla Cina, invece, cominciano a provenire numerose segnalazioni di avvistamenti di massa e dichiarazioni da parte uomini di scienza sull’esistenza di vita extraterrestre. Sembra infatti che anche nel lontano Oriente l’interesse della gente per gli UFO sia tutt’altro che marginale. Come stiano davvero le cose è difficile stabilirlo, dal momento che in quel paese meraviglioso ma non democratico, nemmeno internet è di libero accesso ma, stando alle informazioni che ci pervengono, l’Impero Celeste ha un interesse di lunga data verso questo argomento e dei centri di ricerca UFO fanno parte numerosi membri del Partito, che finanzierebbe la ricerca, controllandola quindi con imbarazzante facilità. Ad ogni modo, il numero di Paesi dove si rilasciano documenti di questo tipo è sempre maggiore. Se ne deduce che, se tale decisione venisse presa davvero, o almeno in parte, per andare incontro alla richiesta del pubblico, questo significherebbe che, nonostante la ridicolizzazione, l’embargo di informazioni e la ghettizzazione degli ufologi da parte dell’élite intellettuale “che si rispetti” – quella ufficialmente riconosciuta – la gente si fida più di quel che vede di quel che le viene detto. Ciò significa che la “gente”, trattata come un gregge da certi poteri e condizionata come una scolaresca da istruire, sarebbe più pronta alla verità di quanto qualcuno vorrebbe. Si può non essere pronti alla verità? Oppure è vero il contrario: il rilascio di UFO file e i numerosissimi film e telefilm che in questo ultimo periodo impongono l’attenzione sul tema extraterrestri non sono una semplice conseguenza dell’interesse maturato nella popolazione in seguito ai molti avvistamenti, ma un condizionamento studiato a tavolino per istruire, come una scolaresca appunto, i cittadini su una realtà così come ai poteri fa comodo presentarla. Confucio forse direbbe che la verità, anche in questo caso, sta nel mezzo, e probabilmente avrebbe ragione. Lavinia Pallotta

Sommario

Pagg.6-9: Reports dal Mondo, a cura della Redazione

 

Pag.10-14: “Il Disclosure della Nuova Zelanda” – intervista a Suzanne Hansen, di Lavinia Pallotta

Il Ministero della Difesa neozelandese ha dichiarato di voler rilasciare diversi documenti UFO riservati, sulla scia di quanto sta accadendo in altri Paesi. Abbiamo chiesto a Suzanne Hansen, dell’UFOCUS NZ maggiori dettagli 

SPECIALE APPARIZIONE MARIANA AL CAIRO:

Pagg. 16-23: “La Vergine nella Terra di Allah”, di Nacho Ares

Centinaia di persone affermano di aver visto una luminosa figura femminile sopra la chiesa di Santa Maria e San Michele al Cairo, apparizione filmata che molti hanno interpretato in senso religioso o ufologico. Ma l’Egitto non è nuovo a questo tipo di fenomeni. L’esclusivo resoconto di un ricercatore spagnolo che si trovava sul posto il giorno dell’evento 

Pagg. 24-30: “La Madonna Appare al Cairo”, di Corrado Malanga

Una figura di luce si è manifestata sopra una chiesa copta al Cairo, nel Dicembre 2009. Molti hanno pensato alla Vergine Maria, altri ad un trucco con il laser. Le immagini e gli eventi in un’analisi attenta e imparziale 

Pagg. 32-37: “Il Ritorno dei Guardiani”, di Dennis Whitney

Secondo alcuni ricercatori Nibiru, o il Planet X si sta avvicinando alla Terra e i suoi effetti sono già evidenti nei cambiamenti climatici e nell’intensificarsi dell’attività solare di questi ultimi anni. Se questo pianeta esiste, perchè i governi non ne parlano e, soprattutto, è davvero abitato, come antiche cronache sembrano suggerire? 

Pagg. 38-42: “RODs, Mostri del Cielo?”, di Umberto Visani

Secondo alcuni ricercatori sono creature sconosciute, invisibili ad occhio nudo. Secondo altri, semplici aberrazioni ottiche… 

Pagg. 44-53: “Così Fotografo gli Alieni” – intervista a Stan Romanek, di Paola Harris

Il caso di Stan Romanek è uno dei più controversi dell’ufologia americana. Il testimone sostiene di essere stato addotto da esseri provenienti da un altro mondo, e di averli filmati e fotografati in diverse occasioni. La sua storia, e il suo materiale video sono stati dibattuti al David Letterman Show e al Larry King Live. C’è chi gli presta fiducia e chi grida alla truffa. Paola Harris lo ha intervistato per X Times 

Pagg. 54-58: “Recuperare i Ricordi degli Addotti”, terza ed ultima parte, di Luciano Scognamiglio

La tecnica dell’ipnosi come aiuto alle vittime di rapimenti alieni. Si conclude la descrizione ragionata di una metodologia che si è dimostrata fondamentale nel percorso di liberazione per migliaia di persone 

Pagg. 60-64: “Gli Eredi del Crepuscolo”, di Guido Maria St. Mariani di Costa Sancti Severi

La Tradizione Misterica delle Scuole Eleusine Madre racconta, in testi antichissimi, di guerre cosmiche e popoli alieni che colonizzarono il nostro pianeta dando origine alla civiltà di Atlantide. La seconda parte di “La Grande Guerra Galattica” 

Pagg. 66-67: Ultraterrestre Tour: report e anticipazioni, a cura della Redazione 

Pagg. 68-73: “Possessione Aliena”, di Francesco Lamendola

Avvistamenti di creature umanoidi, ricoperte di peli, avvengono spesso in concomitanza di atterraggi UFO. Nella Pennsylvania degli anni ’70 i casi furono numerosissimi, e uno di questi risulta particolarmente emblematico 

Pagg. 74-75: BOX di approfondimento: “UFO e Bigfoot in Pennsylvania”

Pagg. 78-81: X Media Times, a cura di Pino Morelli

 

 

PRESTO IN EDICOLA X TIMES N. 17 DI MARZOultima modifica: 2010-03-08T12:09:59+01:00da xtimes
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “PRESTO IN EDICOLA X TIMES N. 17 DI MARZO

  1. ero molto interessato all’articolo su Nibiru e alla conclusione della cronaca sulle guerre galattiche. grazie di parlare di argomenti “difficili” nella vostra rivista. vi seguo da sei mesi ma già mi piacete moltissimo. finalmente ho trovato la rivista che fa per me. prima seguivo hera (con Forgione) e Ufo notiziario del CUN ma mi sono trovato con voi e Fenix che attualmente riuscite ad essere appassionanti e appassionati, nonché competenti ed esaurienti in tutti gli argomenti che trattate. Insomma, tutta questa tiritera per ringraziare te, Lavinia, e Pino e tutta la vostra redazione compresi gli inviati esterni perché state facendo un lavoro stupendo. Sappiatelo!!
    Grazie ancora e a presto
    Gionata

  2. Caro Gionata,
    grazie di cuore di queste tue parole. Facciamo il nostro lavoro con passione e tra le tante difficoltà abbiamo anche le nostre soddisfazioni, come l’apprezzamento dei lettori. Per quanto riguarda le informazioni contenute nell’articolo “La Grande Guerra Galattica, del Prof. Mariani, sappi che è solo l’inizio. Sono informazioni che trovo sorprendenti e interessantissime e mi ritengo fortunata di poterle divulgare tramite X Times, essendo dati che non hanno mai raggiunto il grande pubblico, fino ad ora.
    Un caro saluto, Lavinia

Lascia un commento